PARITARY PRIVATE HIGH SCHOOL
DECREE N.338 MITF005006
DECREE N.1139 MITNUQ500H
DECREE N.2684 MIPMRI500E
IT EN

LANGUAGE INTERNSHIP TO CANTERBURY S.Y. 2015-2016

During the s.y. 2015-2016, the Travel Commission of the "S.Freud" Junior High School offered its students of the Economic Technical Tourism and Technical Information Technology addresses the valuable opportunity of a Language Internship, lasting two weeks in Canterbury, a cozy town in the county of Kent, southeast of England. The internship was held from April 24 to May 7, 2016.

The students had the opportunity to take a valuable and intensive course of study in English, taught by native teachers, at the accredited Concorde International Institute, which issued at the end of the course a recognized certificate of participation in the Internship, in a day dedicated to following an interesting exposition of the projects carried out by the students, during the second part of the proposed educational course. Original and appreciated by all of us was the Institute's willingness not to preclude the boys from also having experiences in direct contact with the local population, as demonstrated with the workshop proposal to carry out an opinion poll on the streets of Canterbury.

The formula chosen was the tried and tested full-board stay (breakfast, packed lunch and dinner), by virtue of which the students were given a friendly welcome by the Host Families and for the entire duration of the Internship had the opportunity to get to know the local reality at 360 degrees.

The students were also able to count on the continuous assistance and supervision of the accompanying teachers, Prof. Bruno, Ferro and Tremolada.

Following is the testimony of Prof. Maria Rita Bruno.

"The Language Internship is an invaluable opportunity for all of us: first of all for our dear children, who had the opportunity to test their knowledge of the language, learn many things about the English culture, with which they were in very close contact for the whole duration. Of course, it was also an indispensable opportunity for us to grow and exchange with our students. We devoted all our energies to them during these days, and we were repaid with the great satisfaction of seeing them happy and included in what is an important educational project, for the success of which we all spent ourselves unreservedly.

The choice of Canterbury proved to be a winning one: a small town, in which history and culture blend with a scenic beauty typical of the English countryside, gave our students a wonderful location for their educational-cultural experience.

The students were welcomed by the families, became part of them, forming bonds that, with a bit of luck, they will be able to maintain, despite the distance, thanks to the Internet and social networks. The families, selected and supervised, have been a valuable testing ground, at which the children have been able to field test their language skills, a kind of "gym," providing them with the right daily training, since English, as a living language, needs to be practiced, as well as simply studied.

Each day the students held their classes during the morning, at the premises of Concorde International, which boasts several locations (from those in historic buildings to more modern ones) on the city grounds and, for this reason, offered them the opportunity to explore Canterbury and get to know it better. At the end of the classes, the day always offered educational or cultural activities, in which the children took part with interest. Some, among the most appreciated were: the visit to the splendid English Gothic-style Cathedral, in which Becket was assassinated, in 1170; the river tour by boat on the River Stour, which runs through the city; the visit to the Roman Museum and the Canterbury Tales Museum; and the trips to the seaside (Broadstairs, Whisteble), which became a much-awaited event for the boys, thanks in part to the beautiful days that accompanied them.

The weekend was devoted to excursions to two towns that offered us unforgettable emotions: Dover, with its fascinating early medieval castle, perched on a hill, and the White Cliffs; London, a multifaceted and multicultural European capital, always a lively cue for cultural and entertaining visits. Both outings delighted our youngsters, who participated with interest and joy.

There was never a shortage of goliardic moments, and that's part of the game, nor situations in which teacher and student enter into such harmony that, even once back in the classroom, it illuminates everything with a nicer, warmer light. Crossing each other's eyes is the best way to understand how much the relationships have been cemented, through the sharing of this experience.

When it was, finally, time to take off again for Milan, we all turned to look at the tulips coloring Canterbury's springtime and said goodbye already almost wistfully, as one says goodbye to a place where one has had a good time.

I can only thank the School for the wonderful opportunity for growth, professionally, educationally, and humanly, that it offered to all of us. To read in the looks of our children the same joy was a great satisfaction."

Watch the VIDEO! click here!!

 

 

 

 

.

 

 

.

 

 

 

 


S. Freud Paritary Institute - Private School Milan: IT Technical Institute, Tourist Technical Institute and High School of Human Sciences
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Milan High School - Private IT School Milan
Milan Private Tourism School - Human Sciences High School, Social and Economic Address Milan
Contact us for more information: [email protected]

CRISTIAN PINEDA

In queste due settimane abbiamo imparato nuovi cibi, abbiamo conosciuto nuovi amici o avvicinato ad amicizie che già c’erano. Come tutte le belle esperienze, al ritorno il tempo sembra sia passato troppo velocemente. Consiglio vivamente un’esperienza di questo tipo.

RICCARDO BORSANI

Durante questo viaggio di due settimane a Canterbury, ho imparato molte parole, modi di dire, verbi, ecc… in inglese che prima non conoscevo. Le gite che abbiamo fatto sono state davvero interessanti e entusiasmanti, soprattutto grazie alle persone che sono venute insieme a me in questo viaggio. Spero di rifare un’esperienza simile a questa l’anno prossimo.

FAMIGLIA MALVASO

Scrivo con molto piacere queste poche righe. Credo ci sia davvero poco da aggiungere a quello che abbiamo visto negli occhi dei nostri ragazzi al rientro da questa bellissima, ricca e completa esperienza.Mai come quest'anno le insegnanti sono state davvero brave nell'organizzare le uscite didattiche, senza risparmiarsi in disponibilità e tempo. Come genitore sono soddisfatta dell'esperienza fatta dal mio ragazzo e ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per fare in modo che questo accadesse.Cosa posso dire ancora? Continuate così per dare a tutti la possibilità di arricchire il proprio bagaglio di esperienza!

FAMIGLIA ARRAIZ

Buonasera,Vi ringrazio per l'opportunità di condividere un riscontro sull'esperienza a Canterbury anche da parte di noi genitori, ovviamente basata su racconti, vissuti ed emozioni dei nostri ragazzi.Desidero anzitutto esprimere un profondo ringraziamento, oltre che alla Direzione dell'Istituto per la proposta e l'organizzazione impeccabili, alle tre Insegnanti accompagnatrici, le Professoresse Bruno, Ferro e Tremolada (in ordine rigorosamente alfabetico).La presenza, la disponibilità e la competenza delle insegnanti hanno impresso un segno distintivo al soggiorno, rappresentando sempre un punto di riferimento non solo didattico ma anche emotivo per gli studenti.Per Julia e per noi genitori l'esperienza si è rivelata estremamente positiva, direi superiore alle aspettative.Devo ammettere che Julia era molto perplessa ed un po' preoccupata prima di partire. La (purtroppo) scarsa adesione della sua classe (II Turistico) ed il timore di confrontarsi con un'esperienza per lei nuova (il soggiorno in famiglia) stavano per dissuaderla. Abbiamo dovuto insistere non poco per riuscire a convincerla a partire.La soddisfazione più bella è stata la sua voce al telefono, dopo i primi giorni di " rodaggio" che mi diceva " Grazie mamma per avermi convinto a venire, è un'esperienza bellissima! Pensare che non volevo proprio partire!Credo che in queste parole, sicuramente sincere ( non è facile per un adolescente ammettere di aver cambiato opinione!) si possa riassumere il senso dell'esperienza.Tutto positivo, oltre alle insegnanti, come già detto, la famiglia particolarmente accogliente, il corso di inglese efficace e l'organizzazione del tempo libero con gite ed escursioni divertente e valido culturalmente.Continuate così!Fondamentale in un percorso di crescita culturale dei ragazzi è l'apertura al mondo e la condivisione di nuove esperienze.Siamo davvero contenti!Julia è tornata serena e sicuramente più sicura di se'.Ottima idea proporre il viaggio-studio durante il periodo scolastico, come parte integrante del progetto didattico.Spero ora che Julia riesca a mantenere e coltivare le buone relazioni coi compagni che è riuscita ad instaurare.Bilancio estremamente soddisfacente!

FAMIGLIA MISANI

Buongiorno, mia figlia Chiara della 1 turismo è tornata soddisfatta e contenta. Unica lamentela il cibo che la famiglia forniva alle ragazze. Poco e di pessima qualità. Per il resto è stato tutto ok . Anche noi genitori ci riteniamo soddisfatti.

FAMIGLIA CAMINATI

Salve,siamo i genitori di Chiara Caminati, per nostra figlia questo viaggio è stata la sua prima esperienza all'estero da sola.Si è trovata bene con la famiglia ospitante e con la scuola.Un ringraziamento a tutte le professoresse per il loro grande impegno nel seguire tutti i ragazzi e grazie ancora alla Prof. Ferro che ha aiutato Chiara in alcuni momenti di bisogno.

FAMIGLIA EL SHEIMY

Spettabile Istituto,ci riteniamo pienamente soddisfatti, è stata una esperienza assolutamente bellissima. Vorremmo complimentarci con voi ma soprattutto con le docenti che sono state davvero eccezionali in tutti i sensi. L'organizzazione è stata perfetta e completa.Unica nota dolente è stata la famiglia, come abbiamo già avuto modo di far presente, che si è mostrata assolutamente poco cordiale, poco presente, non comunicativa e assolutamente non coinvolgente. Rispetto agli altri anni, questo aspetto è stato deludente ma sicuramente non può e non deve invalidare quanto di bello è stato fatto.Complimenti sinceri e grazie per questa grande opportunità

FAMIGLIA TURATTI

Buongiorno,il mio giudizio in merito al viaggio studio a Canterbury è sicuramente positivo, sia per l' organizzazione che per il corpo docente che ha accompagnato i ragazzi, assumendosi una importante responsabilità.L ' unico appunto che vorrei fare è quello di esercitare in maniera sempre più capillare la scelta delle famiglie ospitanti, qualche ragazzo non è stato fortunato nell'assegnazione.

FAMIGLIA ARTURI

Per me è stata un esperienza utilissima sicuramente di crescita (soprattutto per Niccolò), non so se per la lingua solo 15 giorni e per la prima volta serviranno a molto ma è senz’altro utile confido che con la ripetizione ogni anno di tale esperienza ora del quinto anno possano sapere qualcosina in più..... Vorrei sapere come le insegnanti si siano trovate..... spero abbiano anche loro voglia di replicare.... Per quanto riguarda l’organizzazione penso che le lamentele dei miei figli a caldo appena atterrati, fossero dettate dalla stanchezza e dalla fame....

Leave a comment

The email address will not be published. Required fields are marked with *


SEND COMMENT

TALK WITH US

Chatta con noi Chatta con noi